Il sistema HACCP nell’autocontrollo alimentare

 

La pubblicazione è destinata agli operatori impegnati nella manipolazione degli alimenti. Il prodotto presenta sia l’informazione prevista dalla specifica normativa su aspetti di igiene alimentare, sia quella per la sicurezza durante il lavoro dovuta a norma dell’art. 36 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., entrambe destinate ai lavoratori occupati nel comparto degli alimenti.

Visiona la scheda tecnica del manuale
Visiona le pagine interne del manuale
Richiedi informazione sui costi del manuale

Print Friendly

Il Sistema HACCP

L’autocontrollo alimentare viene definito come l’insieme delle iniziative volte a garantire ed a dimostrare che un prodotto alimentare è conforme ai requisiti previsti dalla normativa vigente. Questa procedura si fonda sulla responsabilizzazione degli operatori utilizzando, come strumento guida, il sistema HACCP che si avvale dell’analisi dei pericoli e della gestione e controllo dei punti critici, al fine di impostare un programma di autodisciplina. Il piano di autocontrollo dovrà essere documentato ed effettuato in maniera continua, cosicché ognuno potrà essere in grado di dimostrare di aver operato e di stare operando in modo da eliminare i rischi, per quanto possibile. Non vuole essere una pretesa di assenza di non conformità (anomalia), ma l’obbligo di risolvere in modo efficace le situazioni anomale che via via possono verificarsi. Il concetto di autocontrollo è quindi ben lontano dall’essere un semplice obbligo di esecuzione di analisi, che al contrario sono uno strumento di aiuto per verificare che si sta agendo in modo corretto, bensì si basa sulla prevenzione del rischio mediante l’applicazione di specifiche procedure operative (pulizia, lavorazione, monitoraggio) e, soprattutto, sulla formazione e sensibilizzazione del personale. Si è sentita la necessità di apportare un cambiamento nel controllo degli alimenti, spostando l’attenzione a monte in modo da individuare, possibilmente in tempo reale, i punti ed i comportamenti in cui il pericolo di contaminazione viene a verificarsi, così da mettere in atto le opportune azioni correttive ed evitare che si ripetano nel tempo. L’autocontrollo viene, quindi, interpretato come uno strumento di prevenzione e riconosce valenza di efficacia al controllo attuato dall’azienda e non più solo a quello eventualmente eseguito dalle autorità competenti.

La definizione dei contenuti specifici di questa sezione della pubblicazione “Il sistema HACCP nell’autocontrollo alimentare e la sicurezza degli addetti” è stata supportata dalle competenze professionali “sull’autocontrollo alimentare” del Dott. Simone Mauri (chimico), cui va il nostro sentito ringraziamento.

  • La conoscenza dei rischi…
  • Il Sistema HACCP e l’igiene Requisiti generali di sicurezza…
  • Igiene dei luoghi di lavoro
  • Sistemi di sicurezza oggettiva
  • Sistemi di sicurezza soggettiva Igiene della persona…
  • Pulizia degli ambienti e delle attrezzature
  • Disinfestazione e derattizzazione
  • Identificazione e rintracciabilità dei prodotti
  • La contaminazione degli alimenti e le tossinfezioni alimentari
  • Come prevenire le tossinfezioni alimentari
  • Disciplina delle lavorazioni nel trattamento degli alimenti
  • La produzione fredda
  • La produzione calda
  • Errori ricorrenti
  • La Sicurezza degli operatori addetti al settore alimentare
  • La sicurezza sul lavoro
  • Che cos’è il D.Lgs. 81/2008?
  • Definizioni e compiti delle figure di riferimento
  • Elementi generali di segnaletica di sicurezza…
  • DSP – DPP e il CLP
  • Attenzione alle etichette
  • Significato delle simbologie e delle informazioni
  • Pavimenti e passaggi
  • La movimentazione manuale dei carichi
  • Deposito e immagazzinamento dei materiali
  • Accatastamento e deposito dei materiali
  • Norme generali sull’uso corretto del carrello elevatore
  • Il rumore D.P.I. e abbigliamento da lavoro
  • Norme di sicurezza sul lavoro
  • Attività di cucina
  • Pericoli derivanti dall’elettricità
  • Norme per l’uso delle scale
  • Zone di lavoro sopraelevate
  • Sicurezza nell’uso di frigoriferi…
  • Norme generali di prevenzione incendi Estintori: campo di impiego…
  • Comportamento in caso di incendio
  • Attenzione ai pericoli del fumo…
  • Attività varie
  • Il primo soccorso
  • Prevenzione al femminile
  • Obblighi dei lavoratori
Autore: Safety & Work Srl Editore: Safety & Work Srl Formato: 15x21cm Pagine: 76
Responsabile della produzione e addetti al comparto alimentare

     Altri utenti hanno visualizzato anche:

    Primo soccorso nei luoghi di lavoro

    Nel rispetto della normativa vigente, i lavoratori che compongono la “squadra di emergenza per il primo soccorso” debbono essere preventivamente informati e formati su aspetti specifici legati al loro impegno.

    Visiona la scheda tecnica del manuale
    Visiona le pagine interne del manuale
    Richiedi informazione sui costi del manuale

    Pulire in sicurezza

    Pulire in sicurezza è un manuale a supporto dell’informazione richiesta dall’art. 36 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., la pubblicazione presenta un’informazione specifica e dettagliata, legata a tutti gli aspetti operativi e alle potenzialità di rischio ad essi collegati, a beneficio dei lavoratori addetti ai servizi di pulizia, in diversi ambiti lavorativi.

    Visiona la scheda tecnica del manuale
    Visiona le pagine interne del manuale
    Richiedi informazione sui costi del manuale

    La sicurezza e la movimentazione dei carichi

    Il personale impegnato nella movimentazione dei carichi, è spesso esposto a potenzialità di rischio che possono minare la sua salute e la sua sicurezza. La pubblicazione analizza in modo circostanziato questo impegno lavorativo e presenta un’accurata informazione specifica nel rispetto dell’art. 36 del D.Lgs n. 81/2008 e s.m.i.

    Visiona la scheda tecnica del manuale
    Visiona le pagine interne del manuale
    Richiedi informazione sui costi del manuale